Recensione Assetto Corsa: la parola simulazione arriva su un altro livello

Dopo quasi un anno in versione Early Access su Steam, Assetto Corsa ha raggiunto la versione 1.0 anche se ancora non è del tutto quella definita. Il gioco comunque si trova nella fase finale del suo sviluppo quindi è arrivato il momento di scrivere la nostra recensione su questo simulatore. Ma prima scopriamo insieme chi sono i Kunos Simulazioni e come è nato Assetto Corsa.

Recensione Assetto Corsa

Kunos Simulazioni è una software house specializzata nello sviluppo di simulatori di guida soprattutto per la piattaforma Windows. L’azienda nasce nel 2005 e ora coinvolge diverse figure professionali in grado di produrre la tecnologia necessaria che soddisfa diverse esigenze: dal software di formazione professionale per i conducenti e scuderie, a canale promozionale per le aziende, al videogame avanzato e alla ricerca di un modello di guida con il massimo realismo. La loro sede si trova all’interno del circuito italiano di Vallelunga, questo permette di avere moltissimi vantaggi che andremo ad analizzare in seguito. Kunos Simulazioni è famosa per aver creato in passato prodotti già di un elevato livello come ad esempio Ferrari Virtual Race e Netkar pro, ma con l’ultimo arrivato, ovvero Assetto Corsa, hanno fatto un gran passo in avanti.

Assetto Corsa è in sviluppo da circa 4 anni. Inizialmente il progetto doveva contenere solo un paio di auto e qualche circuito, ma dopo essersi resi conto della loro creazione e da cosa stava uscendo fuori, è diventato punto di attenzione di molti marchi automobilistici, e che marchi! Stiamo parlando infatti di Ferrari, BMW, Mercedes, Pagani, Lotus, Alfa Romeo, ecc. Per quanto riguarda i tracciati, invece, siccome il prodotto è tutto italiano, non potevano non mancare Monza, Imola, Vallelunga, Mugello ma ci sono anche i circuiti internazionali più famosi del mondo come Silverstone, SPA e il Nürburgring sia in versione GP sia in versione Nordschleife. Quest’ultimo sarà disponibile in seguito tramite DLC a pagamento insieme ad altre 10 auto.

Assetto Corsa è un videogioco pensato quasi totalmente ad un ristretto gruppo di appassionati, ovvero quelli che amano la pura simulazione, ma gli sviluppatori hanno inserito all’interno di esso anche i classici aiuti come ABS, controllo di trazione, ecc per aiutare quelli meno esperti o per adattare in modo preciso il proprio stile di guida. Il gioco tuttavia offre il meglio di se disabilitando tutti gli aiuti e guidando solo con le proprie forze e capacità. È inutile dire che mettersi alla guida di un simulatore del genere è obbligatorio avere una postazione con volante e pedaliera, seppur tastiera e gamepad sono supportati. Non servono necessariamente prodotti da 500 e passa euro ma anche ad esempio con un Logitech G27 il divertimento è assicurato e le sensazioni di guida sono molto realistiche grazie all’ottimo lavoro svolto sull’FFB e sul comportamento generale della vettura. È proprio qui che Assetto Corsa offre il meglio di sé, cioè non appena si schiaccia il pulsate “Start Engine” e si scende in pista. Sono sufficienti infatti pochissime curve per capire immediatamente quale livello di simulazione è stato raggiunto. Ogni auto ha un suo preciso comportamento e bisogna guidarle in modo diverso. Sottosterzo e sovrasterzo avvengono in maniera molto realistica, questo grazie ai dati ufficiali che Kunos è riuscita ad avere su ogni modello. Basti pensare che sulla Pagani Huayra e sulla Ferrari LaFerrari sono stati riprodotti esattamente tutti i movimenti aerodinamici con in relativi controlli di trazione. Un ulteriore prova, se così si può dire, del loro realistico comportamento è data dal fatto che possono provare le vetture direttamente in pista essendo la loro sede posizionata proprio all’interno di un circuito, quello di Vallelunga.

458 e MP4

Assetto Corsa offre diverse modalità di gioco. Si può scegliere se fare un Hotlap, un TimeAttack, una gara veloce oppure iniziare la Carriera in singleplayer. La vera sfida però si ha con il multiplayer dove è possibile sfidarsi con i giocatori di tutto il mondo. Il multiplayer non offre molte funzionalità se messo in confronto con quello di iRacing ma risulta molto funzionale anche con connessioni internet di fascia medio/bassa. Qualche problema si ha solo in partenza con piccoli cali di FPS e Ping nel caso si superano i 15 giocatori.

Assetto Corsa ha bisogno di una scheda video che supporta le DX11 per potersi avviare. Il gioco funziona bene su quasi tutti i PC moderni ma è chiaro che se si vuole impostare dettagli al massimo serve una scheda video di un certo livello. La grafica è molto dettagliata sopratutto sui circuiti che sono stati realizzati con la tecnologia laserscan e sulle auto ( esterni e interni ) dove è possibile notare ogni piccolo particolare. L’unico punto negativo sono gli ambienti esterni come alberi e tribune che purtroppo non riescono a farsi credere realistici. Tutto sommato la grafica in generale è molto bella e ricca di dettagli. Stesso discorso vale per la parte audio. I suoni delle auto si avvicinano molto a quelli reali grazie all’implementazione della tecnologia Fmod.

Altra caratteristica interessante di Assetto Corsa è quella di essere aperto al mondo del modding. Tutti gli utenti, con un minimo di esperienza, possono creare auto e circuiti usufruendo degli stessi programmi usati dagli sviluppatori. Fino ad ora sono già state create moltissime modding interessanti e in un prossimo futuro sicuramente ne usciranno tante altre che fanno si che Assetto Corsa resti un prodotto aggiornato a lungo.

In conclusione posso dire, senza peli sulla lingua, che Kunos Simulazioni è riuscito a creare il miglior gioco di simulazione attualmente disponibile sul mercato. Tutti quelli che fino ad ora hanno giocato a rFactor o GTR2 forse devono pensare di “trasferirsi” su questo nuovo simulatore che ha portato la parola “simulazione” su un altro livello. E la cosa più bella è che si tratta di progetto tutto italiano!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *