10 consigli su come migliorare le prestazioni di guida

In tutti i giochi di auto, ma non solo, troviamo giocatori capaci di fare cose incredibili, cose che per molti risultano impossibili e quindi si fa riferimento sempre alla parola cheater per definire un certo tipo di giocatore il quale ricorre ai trucchi per vincere o per mettersi in mostra al pubblico.

In questo caso parliamo di Assetto Corsa e quindi della capacità di fare ottimi tempi in pista. In un altro articolo dal titolo “confronto tra piloti bravi e mediocri“, visibile nella homepage del sito, abbiamo cercato di far capire a determinati utenti, soprattutto a quelli più lenti, che il motivo per cui si è “lumache” in pista non è dovuto al fatto che i migliori usano i trucchi, ma che nel mondo ci sono realmente quelli capaci di andare forte e quelli che purtroppo non riescono a farcela prendendo spesso oltre 5 secondi al giro di distacco.

Tuttavia, l’articolo è stato bombardato di commenti del tipo: “è tutto merito del setup”, “colpa dei cheater”, ” postazioni da 3000 euro”, ecc. Questo sta a significare che purtroppo i giocatori lenti non vogliono accettare la sconfitta e secondo me questo è il motivo principale per cui si continua ad essere “fermi”. Mi trovo d’accordo sul fatto che spesso le classifiche risultano truccate ma non ritengo essere assolutamente vero che i migliori tempi si fanno esclusivamente con un buon setup o con una postazione da migliaia di euro, fino a prova contraria. Io non mi ritengo essere professionista ma so di essere abbastanza veloce da poter riuscire ad entrare tranquillamente nei primi 100 della famosa classifica di RSR guidando con setup default e con un misero Driving Force GT, e come me esistono tanti altri capaci di fare lo stesso. Una volta ho avuto l’onore di correre insieme a Enzo Bonito, uno dei pezzi forte di iRacing e probabilmente il migliore italiano di Assetto Corsa, e vi posso garantire che il talento si vedeva ad occhio.

Per tornare al discorso di prima, il setup è sicuramente importante ma non a tal punto da recuperare 5 secondi! Gioco ad AC dal primo giorno che è uscito e vi posso garantire che un buon setup fa guadagnare al massimo 1 secondo rispetto a quello standard. Discorso diverso se parliamo delle monoposto, in quel caso un ottimo settaggio può far recuperare un po di più. Fatta ancora una volta questa precisazione, di seguito cercherò di dare dei consigli su come migliorare le prestazioni di guida in Assetto Corsa ma in generale con tutti i simulatori.

  1. Se siete in qualifica utilizzate ovviamente le gomme Soft per fare il tempo. Nel giro di lancio non mettetevi già a spingere altrimenti consumerete le gomme prima del giro buono. Ricordate che con le Soft potete fare solo 1-2 giri veloci, dopodiché avrete un calo di prestazioni.
  2. Se la gara è di oltre 5-6 giri ( nella maggior parte dei casi è così ) conviene utilizzare le gomme medie.
  3. Controllate sempre quanta benzina occorre prima di iniziare la gara. Mettetene il minimo indispensabile, il gioco lo calcola in automatico.
  4. È sempre consigliato frenare 1-2 metri prima in modo da poter prendere la giusta traiettoria ed uscire più veloci.
  5. Durante la percorrenza in curva, tenete aperto solo un filo di gas per poi schiacciare sempre di più man mano che la curva finisce.
  6. Siate più puliti possibili. La guida aggressiva non aiuta. Entrate in curva girando il volante molto lentamente senza fare dei movimenti bruschi che possono provocare sottosterzo o sovrasterzo.
  7. Prima di andare veloci, è importantissimo conoscere alla perfezione il circuito per poter percorrere la giusta traiettoria e poter aggredire i cordoli ( quelli che lo permettono ).
  8. Non sempre bisogna cambiare marcia al limitatore. Diverse auto hanno la coppia a bassi giri. Controllate fino a quando sale la velocità usando le app presenti nel gioco oppure applicazioni di terzi.
  9. Non bisogna schiacciare tutto il pedale del freno se un auto non è provvista di ABS altrimenti le ruote si bloccano e farete dei lunghi pazzeschi rovinando nello stesso tempo anche i pneumatici. Nel caso andate in blocco, alzate subito il piede per poi premerlo di nuovo cercando di capire qual’è il limite.
  10. Durante la frenata, scalate le marcie molto velocemente stando attenti però a non esagerare mandandola fuori giri.

Mi rendo conto che questi sono consigli che avete sicuramente già letto o sentito dire da altre parti, ma i giocatori veloci sono veloci fin da subito.

2 Comments

  1. furious84 22 settembre 2016
  2. Gino 14 maggio 2017

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *